Saturday, 21 May 2022

Lo afferma il Ministero dell'Economia e delle Finanze in una nota non precisando la nuova data, che sarà fissata nei prossimi giorni, entro la quale dovrà essere fatto il pagamento.

Il ministero dell'Economia e delle Finanze comunica che è in corso di redazione il provvedimento che differirà il termine del 1 marzo 2021 per il pagamento delle rate della "rottamazione-ter" e del "saldo e stralcio".

Il termine, informa una nota, riguarda le rate del 2020 ancora non versate a cui si aggiunge la prima rata del 2021 della rottamazione-ter.
Il provvedimento entrerà in vigore successivamente al 1 marzo 2021 e i pagamenti, anche se non intervenuti entro tale data, saranno considerati tempestivi purché effettuati nei limiti del differimento che sarà disposto. 

E' allo studio del governo l'ipotesi di un 'saldo e stralcio' per le cartelle inferiori a 5mila euro. A quanto apprende l'Adnkronos, l'opzione è sul tavolo dell'esecutivo insieme ad altre proposte per permettere di regolarizzare alcune posizioni a chi è in condizioni di farlo e contemporaneamente assicurare risorse dovute alla riscossione. Ad ogni modo si tratta ancora solo di un progetto.

Fonte: RAI NEWS

Pin It

Post Più Letti

By Fortunato Santise Mag.10

Come rendere più veloce il PC

By Fortunato Santise Apr.08

Come difendersi dalle truffe digitali